IntendiMegazine

Il blog di IntendiMe

La Settimana Internazionale dei Sordi 2020 e le sue celebrazioni

da | Set 23, 2020 | Sociale | 0 commenti

Nell’ultima settimana di settembre di ogni anno, in tutto il mondo si celebra la Settimana Internazionale dei Sordi (International Week of the Deaf), celebrata in ogni nazione in cui ci sia almeno un’associazione nazionale di persone sorde riconosciuta dal governo. 

Si tratta di un’iniziativa della WFD (World Federation of the Deaf) ed è stata lanciata per la prima volta nel 1958 a Roma, in Italia. Viene celebrata attraverso varie attività dalla Comunità globale dei sordi per commemorare lo stesso mese in cui si è tenuto il primo Congresso Mondiale della WFD e ogni anno vede coinvolti tutte le varie parti interessate, comprese famiglie, colleghi, enti governativi, interpreti professionisti della lingua dei segni e professionisti nell’ambito della sordità.

Il tema della Settimana Internazionale dei Sordi 2020  è “Riaffermare i diritti umani delle persone sorde”.

Quest’anno la WFD vuole che tutte le parti interessate si uniscano per sostenere la necessità di garantire e promuovere i diritti umani delle persone sorde. 

A questo proposito, qui potete consultare la “Carta della direttiva quadro sui diritti della lingua dei segni per tutti” del 2017 – Legge quadro sui diritti di cittadinanza delle persone sorde, con disabilità uditiva in genere e sordocieche –  che chiede il sostegno ai pieni diritti umani per tutte le persone sorde, con disabilità uditiva e sordocieche.

 

La settimana internazionale del sordo ogni giorno ha un tema diverso, li trovate tutti qui https://www.ens.it/la-settimana-internazionale-del-sordo-2020

giornata mondiale della sordità

La Giornata Mondiale del Sordo, International Day of the Deaf (GMS in Italia)

La Giornata Mondiale del Sordo si inserisce all’interno della Settimana Internazionale del Sordo (International Week of the Deaf). In questa giornata le persone sorde mostrano al mondo intero il proprio orgoglio, la propria cultura e i modi d’uso delle comunità sorde sordi tipici di ogni Nazione. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e i Governi sulla sordità, chiedere pari opportunità e la piena inclusione delle persone sorde e il riconoscimento di tutti quei #diritti ancora negati (tra cui il riconoscimento legislativo della LIS in Italia).  E’ questa l’ccasione per promuovere l’accessibilità, le lingue dei segni, la cultura e l’identità sorda per una totale inclusione socio-lavorativa dei sordi al pari degli udenti.

 

La GMS fu organizzata dall’Ente Nazionali Sordi (ENS) e venne celebrata per la prima volta il 28 settembre 1958 a Roma, in memoria della nascita del World Federation of the Deaf (WFD).  

In questa occasione eventi, manifestazioni, cortei e seminari affrontano tematiche di primaria importanza quali accessibilità, inclusione e prevenzione, ma soprattutto rivendicano la cultura, l’orgoglio e l’identità delle comunità sorde. 

Tra le tematiche che in Italia suscitano maggior fervore, spicca la constatazione che il Bel Paese è l’unico in Europa a non aver ancora concesso alla Lingua dei Segni Italiana lo status di lingua ufficiale. La comunità sorda italiana chiede e pretende il riconoscimento della LIS, non solo perché di fatto è una lingua vera e propria, ma anche perché la LIS è la lingua che rappresenta i sordi e li identifica come comunità. 

Solitamente questa è una settimana densa di eventi, convegni e cortei che colorano le strade di tutto il mondo, ma la situazione legata al coronavirus e il divideto di assembramenti, ha cambiato il format di quest’anno, ammettendo solo 100 partecipanti (con obbligo di seguire precise indicazioni sul mantenimento del distanziamneto sociale e l’obbligo di indossare le mascherine): ma l’orgoglio sordo non si ferma e in Italia oggi 23 Settembre si celebra la GMS (Giornata Mondiale del Sordo). Dalle 9 di questa mattina fino alle 13:00 è in corso in Piazza Montecitorio a Roma, la manifestazione silenziosa che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica e i Governi per riaffermare i diritti delle persone sorde e favorire una loro totale inclusione e il riconoscimento legislativo della LIS.

E’ possibile partecipare a distanza seguendo la diretta streaming sulla pagina Facebook dell’ @ENS – Ente Nazionale Sordi Onlus: https://m.facebook.com/ENSOnlus.

Per maggiori informazioni: https://www.ens.it/gms2020.

 

La Giornata Internazionale delle Lingue dei Segni (International Day of Sign Languages)

Dal 2018, durante la Settimana Internazionale del Sordo, il 23 settembre si celebra anche la Giornata Internazionale delle Lingue dei Segni, nata per rivendicare la necessità di sostenere, riconoscere, promuovere e preservare le lingue dei segni di tutto il mondo.

A dimostrazione del valore di questa iniziativa, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha poi fissato il 23 settembre come data ufficiale della “Giornata Internazionale delle Lingue dei Segni”.  

 

La Giornata Internazionale delle Lingue dei Segni è un’opportunità unica per sostenere e proteggere l’identità linguistica e la diversità culturale di tutte le persone sorde e degli altri segnanti. Questa celebrazione nasce dalla Risoluzione A/RES/72/161 delle Nazioni Unite adottata nel 2017, che riconosce il 23 settembre come Giornata Internazionale delle Lingue dei Segni.

La WFD è orgogliosa di annunciare una Sfida dei Leader mondiali “Global Leaders Challenge!” che verrà lanciata durante la Giornata internazionale delle lingue dei segni 2020. Questa sfida mira a promuovere l’uso delle lingue dei segni nazionali da parte dei leader nazionali e globali in collaborazione con le loro associazioni nazionali di persone sorde.

I leader del tuo paese – potrebbero essere funzionari governativi, membri di parlamenti, membri del consiglio comunale – dovrebbero firmare nella tua lingua dei segni nazionale “La Lingua dei Segni Italiana è per tutti!”.

La Global Leaders Challenge è un’opportunità per le associazioni nazionali di persone sorde di stabilire e mantenere collaborazioni sostenibili con i loro leader nazionali attraverso l’uso delle loro lingue dei segni nazionali.

 

Buona Settimana del Sordo a tutti, no abbiate timore di mostrare il vostro orgoglio!

Iscriviti alla Newsletter di IntendiMe

Acconsento al trattamento dei dati personali per Finalità di Marketing da parte di IntendiMe S.r.l. in conformità alla Privacy Policy