IntendiMegazine

Il blog di IntendiMe

La cultura accessibile dell’Associazione Radici: visite virtuali tradotte in LIS e audio sensoriali

da | Apr 23, 2020 | IntendiNews | 0 commenti

L’emergenza Coronavirus in Italia ha portato purtroppo, tra le altre cose, alla chiusura di musei, mostre, ha bloccato le visite guidate ma non è riuscita a fermare la cultura. Mentre nei Musei Civici e privati mettono in campo delle attività virtuali dedicatei per i a grandi e piccoli attraverso la campagna #laculturaincasa, si uniscono anche le associazioni culturali e si danno da fare per resistere al lockdown e riuscire a portare la cultura nelle case di tutti.
Anche l’Associazione Radici di Roma non è stata da meno e ha creato due progetti: WebinLis e Ascolta prima di toccare, che hanno reso la cultura accessibile a tutti in questo periodo di emergenza causato dal Coronavirus.

Radici, le visite inclusive ai tempi del Coronavirus

L’Associazione di Promozione Sociale Radici, ha sempre lavorato con l’unico obiettivo di rendere il patrimonio culturale inclusivo e pubblico e dal mese di Marzo ha iniziato a proporre delle visite virtuali accessibili a tutti, anche ai non vedenti e ai sordi.
Si può così viaggiare alla scoperta di Roma e non solo, possiamo trovare percorsi tematici e approfondimenti sui personaggi.

WebinLIS – Radici in SEGNO è una nuova iniziativa che, attraverso l’utilizzo della piattaforma di videochiamata online “ZOOM”, invita i propri soci ad accompagnare le giornate di isolamento forzato prendendo parte a una serie di appuntamenti virtuali, ovviamente curati dallo staff di Radici.

Troviamo storici dell’arte, archeologi e storici che raccontano le vicende e le curiosità legate agli usi e costumi dei popoli antichi, alle opere d’arte meno conosciute, ai personaggi della storia antica e moderna, alle figure del mito e del folklore popolare e ai luoghi della città di Roma.
I video vengono realizzati con un occhio sempre attento riguardo alle esigenze del pubblico sordo: sono infatti tradotti simultaneamente nella Lingua dei Segni Italiana (LIS).

Radici, in questo periodo di piena emergenza Covid-19, ha poi creato la rubrica “Ascolta prima di toccare”, adattata ad un pubblico con disabilità visiva. Il progetto si articola attraverso dei veri e propri audio sensoriali.
L’Associazione ha creato un gruppo Whatsapp in cui sono presenti tutti i soci ciechi e ipovedenti ma non solo: è infatti aperto a tutti coloro che volessero farne parte! Nel gruppo è possibile ricevere delle tracce audio inedite inviate dall’Associazione Radici dove vengono raccontate storie di Roma, curiosità e storie che riguardano le opere d’arte e luoghi spesso dimenticati, in attesa di essere avvicinati e toccati con mano.

I ragazzi di Radici hanno creato anche un calendario sempre aggiornato e – spiegano gli organizzatori – cerca di rispecchiare il più possibile alla loro offerta pre-emergenza, rendendo accessibile la cultura a tutti.

Iscriviti alla Newsletter di IntendiMe

Acconsento al trattamento dei dati personali per Finalità di Marketing da parte di IntendiMe S.r.l. in conformità alla Privacy Policy

Chiara Addi, una delle fondatrici di Radici, racconta che hanno pensato di creare un appuntamento virtuale bisettimanale, durante il quale affrontare tematiche interessanti, come “Roma e l’acqua” o un approfondimento sulla storia e la vita di alcuni personaggi.

L’associazione Radici, nata nel 2015 in collaborazione con istituzioni culturali, enti territoriali e realtà del Terzo Settore, progetta e realizza itinerari, visite guidate e laboratori, rivolgendo un’attenzione particolare alle persone sorde e cieche, con disabilità motoria e intellettiva-relazionale, permettendo a tutti l’accesso al patrimonio culturale e costituendo un punto di partenza fondamentale per costruire una società più aperta.

 

Come partecipare ai tour virtuali accessibili

L’associazione Radici propone un abbonamento di 15 euro valido a tutti fino al 31 maggio.

I dettagli per il pagamento li trovate sul sito www.radiciaps.it.

Qui trovate il calendario degli appuntamenti di Aprile:

  • Mercoledì 15 Aprile ore 18.00 “Roma e l’acqua”;
  • Domenica 19 Aprile ore 18.00 “Roma astronomica”
  • Mercoledì 22 Aprile ore 18.00 “Il cimitero acattolico di Roma”
  • Domenica 26 Aprile ore 18.00 “Il giardino dei Tarocchi: un luogo incantato”
  • Mercoledì 29 Aprile ore 18.00 “Arti e mestieri medievali”

 

Fonte: RomaToday