IntendiMegazine

Il blog di IntendiMe

Utente sordo fa causa a Pornhub: “Mancano i sottotitoli”

da | Dic 29, 2020 | IntendiNews | 0 commenti

Sebbene oramai un po’ datata (risale infatti a gennaio scorso), la notizia ha suscitato molto scalpore perché ha coinvolto una delle industrie pornografiche più affermate e famose: Purnhub. 

Davvero non sapete di cosa stiamo parlando? Beh, allora non vi resta che continuare a leggere…

Il caso è stato eclatante perché la casa produttrice e promotrice di video hard è stata denunciata da un cittadino statunitense sordo, Yaroslav Suris, in quanto incolpata di non caricare i sottotitoli su molti video impedendone una piena e appagante fruizione. 

Ed è proprio la sua condizione di persona sorda che ha indotto Yaroslav Suris a fare causa a Pornhub. Ma per quale motivo? 

Perché, secondo Suris, Pornhub avrebbe violato l’American Disabilities Act, una legge americana che tutela i diritti civili dei disabili. L’impossibilità di seguire la “trama” della storia e i “dialoghi” dei personaggi penalizza la comprensione e il conseguente coinvolgimento delle persone sorde o con problemi di udito. Una chiara faccenda di discriminazione!  

Corey Price, vicepresidente di Pornhub, ha replicato sostenendo che già da qualche anno Pornhub ha realizzato una sezione destinata esclusivamente alle persone sorde e caratterizzata da video che supportano i sottotitoli. Price ha precisato, inoltre, che ancora prima era stata pensata e inserita una categoria specifica per i ciechi con la presenza di video descrittivi. 

Essendo un abbonato premium del sito hot per adulti e non avendo potuto usufruire interamente del servizio pagato, ha chiesto un risarcimento a Pornhub la cui entità non è nota. 

Come finirà la diatriba? 

Fonte: Fanpage

Iscriviti alla Newsletter di IntendiMe

Acconsento al trattamento dei dati personali per Finalità di Marketing da parte di IntendiMe S.r.l. in conformità alla Privacy Policy