Settimana Internazionale delle Persone Sorde 2021

da Set 26, 2021Sociale

Oggi si conclude la Settimana Internazionale delle Persone Sorde. Questa iniziativa nasce per spostare l’attenzione delle persone e delle istituzioni sulla comunità sorda. Rappresenta uno strumento per rivendicare i diritti fondamentali e costruire una società migliore. Per questo, l’evento è rivolto anche alle famiglie delle persone sorde, agli interpreti di lingua dei segni e a tutti coloro che hanno a cuore questa tematica.

Perché si festeggia la Giornata Internazionale delle Persone Sorde?

Oggi è la Giornata Internazionale delle Persone Sorde. Perché si celebra in questa data?

La prima Giornata Internazionale delle Persone Sorde è stata celebrata il 28 settembre del 1958 a Roma. Proprio in questo giorno, l’ENS (Ente Nazionale Sordi) aveva deciso di organizzare un evento per ricordare la nascita della Federazione Internazionale dei Sordi (WFD) – avvenuta proprio a settembre. Da allora, ogni anno, l’ultima domenica di settembre si celebra la Giornata Mondiale.

L’obiettivo principale della Giornata Internazionale delle Persone Sorde è dare visibilità alla situazione della comunità sorda nel mondo. La giornata mira anche a sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi quotidiani.

Oggi la comunità dei sordi è di circa 72 milioni di persone.

Sono 133 le nazioni in cui è presente un’Associazione Nazionale di persone sorde riconosciute dal proprio governo. La sua missione è difendere i diritti dei sordi e promuovere una maggiore accessibilità e inclusione. Parliamo quindi di:

  • Autodeterminazione personale
  • Riconoscimento delle Lingue dei segni
  • Educazione
  • Lavoro e occupazione
  • Vita in comunità

Il tema “Celebrare la vitalità della comunità dei Sordi”

La prima grande novità è la modifica del nome di questa edizione. La “Settimana Internazionale dei Sordi” (IWD) si trasforma nella “Settimana Internazionale delle Persone Sorde” (IWDP). L’inserimento della parola “Persone” assume un significato importante. La Federazione Internazionale dei Sordi ha deciso di mettere al centro i bisogni e i sogni delle persone sorde nella loro totalità. La sordità è solo un aspetto che contraddistingue una persona. Un individuo è molto di più.

Ecco perché la Federazione Mondiale dei Sordi (WFD) ha scelto come tema: “Celebrare la vitalità della comunità dei Sordi”. Durante le attività sono state analizzate le diverse sfumature di una comunità variegata. Questi sono gli argomenti trattati durante la settimana.

  • Lunedì 20 settembre 2021 – L’intersezionalità nella comunità sorda. L’Intersezionalità è la sovrapposizione di diverse identità sociali (etnia, genere, disabilità, sessualità, religione e lingua).
  • Martedì 21 settembre 2021 – Sostenere la leadership dei sordi.
  • Mercoledì 22 settembre 2021 – Lingue dei segni per tutti gli studenti sordi.
  • Giovedì 23 settembre 2021 – Segniamo per i diritti umani!
  • Venerdì 24 settembre 2021 – Valorizzare la storia dei sordi
  • Sabato 25 settembre 2021- Cultura e arte dei sordi
  • Domenica 26 settembre 2021 – Diritti umani in tempo di crisi

Il 22 settembre, il Ministro per le Disabilità Erika Stefani ha dimostrato la sua vicinanza agli studenti sordi con queste parole.

Sono contenta di essere qui con voi – ha commentato il Ministro – e di unirmi ai festeggiamenti per la Settimana internazionale delle Persone Sorde, ho voluto portare il mio saluto e l’incoraggiamento per l’inizio del nuovo anno a tutti gli alunni. Ringrazio il Presidente Cagnazzo per avermi accompagnato in una visita emozionante iniziata con l’Inno d’Italia in LIS e tutto l’ENS, con cui continueremo a collaborare per la promozione dei diritti delle persone sorde, a partire da quello allo studio. Ringrazio anche le suore smaldoniane, da sempre attente e impegnate a garantire l’educazione e l’inclusione degli studenti sordi.

Anche la RAI si è unita alle celebrazioni della Settimana Internazionale. Sono state tradotte in LIS e sottotitolate importanti opere liriche (Cenerentola, Tosca, La Traviata, Carmen e Rigoletto). È stata tradotta e sottotitolata la fiction di Mia Martini, “Io sono Mia”. La RAI ha realizzato un intero programma dedicato a riflessioni, testimonianze e rappresentazioni artistiche di persone sorde e udenti.

Giornata Internazionale delle Lingue dei Segni

All’interno della Settimana, il 23 settembre è la Giornata Internazionale della Lingua dei Segni. Una data importante che ci ricorda il bisogno di riconoscere e promuovere le oltre 200 Lingue dei Segni nel mondo. Sì, perché ancora oggi molte nazioni non hanno ancora riconosciuto la LIS come lingua.

L’Italia ha raggiunto questo traguardo il 19 maggio 2020. La Lingua dei Segni Italiana è stata finalmente riconosciuta come qualsiasi altra lingua scritta e parlata. Questo fatto si può definire come un passo che ci avvicina sempre più verso un mondo più inclusivo. Un traguardo che permette alle persone sorde di essere più autonome e indipendenti.

Giovedì 23 settembre la Federazione ha organizzato un convegno dove sono intervenuti: Joseph Murray, il Presidente della World Federation of the Deaf, e Virginia Volterra, la pioniera della ricerca sulla LIS.

Fonte: ENS (Ente Nazionale Sordi)

Iscriviti alla newsletter IntendiMe!